Sunflower House: la casa che cattura la luce come un girasole.

Incastonata tra la roccia ed il mare, in una posizione a dir poco spettacolare, la Sunflower House incarna sicuramente il sogno immobiliare offrendo non soltanto una vista mozzafiato ma concretizzandosi nella realizzazione di un progetto bioclimatico dal design moderno e ricercatissimo.

Si tratta di una casa unifamiliare completata nel 2014 nella suggestiva cornice spagnola di El Port de la Selva ed arroccata su di uno sperone di roccia scosceso tanto suggestivo quanto per certi versi inospitali. Realizzare questo impressionante progetto è stata una vera e propria sfida per gli architetti Eduardo Cadaval e Clara Solà-Morales che tuttavia sono riusciti perfettamente nell’intento di dare forma ad una casa capace di catturare la luce del sole come un girasole ed incanalare i forti venti che caratterizzano il luogo.

Ma andiamo a scoprire tutti i dettagli strutturali e di design che caratterizzano la Sunflower House iniziando col fornirvi qualche informazione tecnica relativa proprio alla sua costruzione:

  • Tipologia: casa unifamiliare
  • Luogo: El Port de la Selva, Spagna
  • Architetti: Cadaval & Solà-Morales
  • Progetto: Eduardo Cadaval & Clara Solà-Morales
  • Collaboratori: Moisés Gamus, Joanna Pierchala, Efstathios Kanios
  • Ingegneria edile: Joaquin Peláez
  • Ingegneria strutturale: Manel Fernández, Bernuz-Fernandez
  • Impresa: Joaquin Gonzalez Obras y Construcciones
  • Area: 250 mq
  • Completamento: 2014
Una serie di cubi perfettamente incastonati tra loro per garantire praticamente da ogni ambiente una perfetta vista sul mar Mediterraneo e, allo stesso tempo, riparare i suoi abitanti dall’occhio indiscreto dei vicini. La Sunflower House presenta una forma architettonica di ispirazione geometrica unica nel suo genere articolata su due piani caratterizzati dalla presenza di ampie vetrate ed una zona interrata adibita a garage che viene sovrastata da una piscina a sfioro ricca di fascino.
Il design di interni richiama le geometrie esterne proponendo pareti dai tagli irregolari volte ad orientare completamente la vista verso l’esterno e quindi verso il mare. Come abbiamo già accennato le imponenti vetrate consentono una vista a 360° sulla baia che si traduce in una filosofia open space capace di caratterizzare ogni ambiente. Lo stile abbracciato per architettura ed arredi è decisamente minimalista con un tocco di ispirazione industriale, la perfetta soluzione per permettere di godere a pieno del panorama naturale liberandosi di eventuali distrazioni oggettuali.
L’intera abitazione offre scorci impagabili tra la roccia ed il mare alternando molteplici punti di vista, il bianco risalta ancor più il paesaggio esterno e mette in relazione i diversi ambienti.

La spettacolare geometria di questa casa, che qui vi mostriamo nel dettaglio tramite planimetrie, non rappresenta una scelta casuale bensì il frutto di un attento studio volto ad ottimizzare nel migliore dei modi il fattore bioclimatico.

La collocazione della struttura ha rappresentato per gli architetti una vera e propria sfida: il luogo è infatti completamente esposto ai forti venti della penisola che possono raggiungere i 180 km/h e l’esposizione diretta al sole è quasi inesistente.

Che dire questa è decisamente una casa da sogno!